La Terra del Mistero e delle Meraviglie

Puglia, candide magie

5 ‑ 8 settembre

In Puglia si va sempre per la prima volta anche se l’abbiamo già visitata in una, dieci o cento precedenti occasioni. Perché questa è una terra che ha il potere magico di svelarsi a poco a poco. In Puglia c’è il mare, il buon cibo, il vino, le masserie, i trulli, la musica. In tutto il Salento si incontrano testimonianze che armonicamente si connettono con il Romanico, poi con il Gotico, ed infine con il Barocco che dalla solennità e bellezza assoluta di certi monumenti può giungere a un delirio.

gulliverone-scarica-programma

PROGRAMMA

giovedì 5 settembre - Nel primo pomeriggio arrivo a Castel del Monte, che si erge su uno dei più alti colli delle Murge e rappresenta la massima espressione dell’architettura federiciana dell’Italia meridionale. Basta guardarlo per capire che ogni dettaglio è plasmato da una perfezione geometrica: le misure e le proporzioni di questo rebus di pietra seguono una logica precisa. L’edificio è infatti costruito giocando con l’astronomia e la matematica ed è intriso di riferimenti simbolici ed esoterici. Trasferimento in una masseria nel Salento, sistemazione, cena e pernottamento.

venerdì 6 settembre - Dopo la prima colazione partenza per Galatina. Elegante e austera, la cittadina è il cuore “greco” della penisola salentina, ricca di testimonianze dei suoi potenti feudatari e di suggestioni artistiche e rinascimentali. Il monumento più importante è la chiesa francescana di Santa Caterina d’Alessandria, le cui pareti interne sono quasi interamente coperte di affreschi del primo Quattrocento, un vero e proprio tripudio decorativo. Proseguimento per Gallipoli. Nel labirinto del borgo vecchio che sorge, cinto da mura, su un’isoletta collegata alla terraferma da un ponte, si può trovare, nei colori, nelle architetture e nei profumi, un po’ di Marocco e un po’ di Turchia. Del resto dal XVII secolo la cittadina fu un porto di straordinaria importanza per i traffici con l’Oriente. Tra i suoi monumenti spicca il Castello e la Cattedrale, tipica espressione del barocco salentino. Rientro in masseria, cena e pernottamento.

sabato 7 settembre - Prima colazione in hotel e partenza per Lecce, capoluogo del Salento. Lo stile predominante è il barocco, che qui assume forme così leggiadre da non trovare riscontro in nessun’altra località: da questa caratteristica le è derivata la denominazione di “Firenze del Sud”. Mirabili esempi sono il Duomo con la sua splendida piazza e la Basilica di Santa Croce, che con la sua facciata scolpita a merletto costituisce il più importante monumento dell’epoca. Tappa successiva sarà Otranto, il più orientale centro abitato d’Italia. Per la sua posizione di collegamento con l’Oriente, fu molto frequentata già in epoca romana e dal suo porto passarono anche gli eserciti dei Crociati che si dirigevano in Terra Santa. Visita della Cattedrale, silenzioso e solenne tempio fondato in età romanica, il cui interno è in buona parte pavimentato da un eccezionale mosaico. Rientro in masseria, cena e pernottamento.

domenica 8 settembre - Dopo la prima colazione partenza per Trani, città luminosa ed elegante che possiede uno dei centri storici più ricchi della regione. Monumento principale è la Cattedrale, significativo esempio del romanico pugliese, fondata nel 1099 per dare degna sepoltura alle spoglie di San Nicola Pellegrino. A renderla ancora più affascinante è la sua posizione a filo d’acqua: con la sua mole enorme, il marmo bianco e rosa, sembra un bastimento ancorato nel porto. Nel pomeriggio partenza per il rientro in bus.

gulliverone-scarica-chiama

QUOTA

Quota di partecipazione € 530,00
Supplemento doppia uso singola € 120,00
La quota comprende: Viaggio in bus
• Trattamento di mezza pensione in masseria 4 stelle • Servizio guida
• Auricolari • Biglietti d’ingresso
• Assicurazione Medica e Annullamento Viaggio • Accompagnatore
La quota non comprende: Eventuale tassa di soggiorno
• Quanto non citato nella voce “la quota comprende”

Il complesso alberghiero che ci ospiterà è senza dubbio una delle masserie più belle del Salento. Inserito in una riserva naturale e circondato da un parco di olivi secolari, il relais offre ogni genere di comfort ed un curatissimo servizio di ristorazione. I colori di uno dei tratti più limpidi dell’Adriatico faranno da cornice ad un soggiorno indimenticabile!